Accesso ai servizi

Giovedì, 11 Novembre 2021

SOLIDARIETA' ALIMENTARE



SOLIDARIETA' ALIMENTARE


I L   RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

 nel quadro della situazione economica determinatasi per effetto dell’emergenza COVID-19, in attuazione del Decreto Legge Ristori Ter n.154 del 23/11/2020 “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” e dell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020;

 VISTO il Decreto del Sindaco n. 9  del 2 Dicembre 2020 con il quale sono stati forniti indirizzi per l’organizzazione ed erogazione del beneficio in oggetto;

 

RENDE NOTO

 

che a partire  dalla data di pubblicazione del presente avviso, i soggetti che hanno subito una rilevante riduzione di reddito a causa dell’emergenza COVID-19, possono presentare richiesta per beneficiare di BUONI SPESA per l’acquisto di generi alimentari e di prodotti di prima necessità (di seguito definite anche “provvidenze”) da utilizzarsi esclusivamente negli esercizi commerciali aderenti all’iniziativa, il cui elenco è pubblicato e costantemente aggiornato sul sito web del Comune www.comune.sandigliano.bi.it Chi può fare richiesta

Possono fare richiesta i residenti in Sandigliano che, per effetto dell’emergenza COVID-19, hanno subito una rilevante riduzione di reddito e si trovano in stato di assoluta necessità di generi alimentari e beni di prima necessità.

La domanda è presentata da un solo componente del nucleo familiare a valere per l’intera famiglia.

 

  1. Criteri di concessione del buono spesa

I buoni spesa saranno erogati in unica soluzione, previa analisi del fabbisogno condotta dagli uffici comunali in raccordo e collaborazione con i servizi socio-assistenziali.

Ai fini dell’analisi, che non darà luogo a graduatorie o punteggi, concorreranno i seguenti criteri ed indicatori:

  • rilevante riduzione del reddito familiare a causa della pandemia da COVID-19, particolarmente se dovuta a riduzione o interruzione dell’attività lavorativa;
  • patrimonio finanziario complessivo del nucleo familiare (somma dei saldi bancari, postali, titoli e azioni dei membri della famiglia) al 30/06/2021 non superiore al valore medio di euro 2500,00 per ciascun componente del nucleo familiare;
  • sussistenza di spesa ricorrente per affitto o mutuo.
  • presenza di minori da 0 a 2 anni, di soggetti con gravi disabilità, di soggetti non autosufficienti;
  • presenza nel nucleo familiare di percettori di reddito/pensione di cittadinanza e/o di altre provvidenze pubbliche (Cassa integrazione, NASPI ecc.) e valore di tali benefici;
  • nuclei familiari privi di qualsiasi reddito e/o copertura assistenziale;
  • nuclei familiari segnalati dai servizi socio-assistenziali o da soggetti del terzo settore, che non siano beneficiari o titolari di trattamenti pensionistici;

 Valore del buono spesa

L’entità del buono spesa necessario a coprire il fabbisogno di generi alimentari e prodotti di prima necessità è rapportato ai seguenti valori indicativi:

  • €. 25,00 a persona a settimana, con un minimo di €. 50,00/settimana per nucleo familiare composto da 1 persona ed un massimo di €. 175,00/settimana   per nucleo familiare composto da 7 o più persone
  • ammontare minimo di erogazione del buono: €. 200,00

 Modalità di erogazione e fruizione del buono spesa

I buoni spesa sono utilizzabili esclusivamente per l’acquisto di GENERI ALIMENTARI ED ALTRI PRODOTTI DI PRIMA NECESSITÀ.

I buoni saranno erogati tramite carta prepagata da €. 100,00 e saranno utilizzabili, da qualsiasi componente del nucleo familiare, presso gli esercizi commerciali di cui all’elenco pubblicato sul sito istituzionale del Comune

In caso di utenti non autosufficienti o con obbligo di permanenza domiciliare, i buoni spesa potranno essere consegnati agli incaricati comunali che provvederanno all’acquisto dei beni occorrenti ed alla consegna della spesa al domicilio del beneficiario.

I buoni spesa non danno diritto a resto in contanti e non sono convertibili in denaro.

L’amministrazione si riserva di avviare l’erogazione dei buoni spesa prima della scadenza del presente avviso assicurando comunque la soddisfazione delle domande che perverranno entro il termine indicato al successivo punto 5) e ritenute ammissibili.  

 

  1. Modalità di presentazione della domanda
  • Le domande di buoni spesa potranno essere presentate dalla data di pubblicazione del presente avviso e fino al 30 NOVEMBRE 2021; l’Amministrazione comunale si  riserva la possibilità di riaprire i termini persistendo lo stato di emergenza COVID-19;
  • la domanda si presenta esclusivamente on line mediante la compilazione (anche tramite telefono cellulare) dell’apposito modello “Domanda BUONI SPESA ALIMENTARE” disponibile nello Sportello online – Servizi alla persona - del sito web comunale (comune.sandigliano.bi.it, allegando scansione o foto del documento di identità del richiedente.

In caso di assoluta impossibilità di utilizzo della modalità elettronica rivolgersi per assistenza all’ufficio di Segreteria previo appuntamento telefonico ai n. 015691003 o 015691560.

L’accettazione della domanda e l’erogazione del buono spesa saranno tempestivamente comunicate al richiedente.

 

  1. Controlli

Il Comune effettuerà controlli, anche a campione, circa la veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese ai fini dell’accesso alle provvidenze, anche richiedendo la produzione di specifica documentazione.

Si ricorda che, a norma degli artt. 75 e 76 del D.P.R. 28/12/2000, n. 445 e successive modificazioni ed integrazioni, chi rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia e decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera.

 
Responsabile del Procedimento

Responsabile del presente procedimento è il dr. Francesco Cammarano, Segretario comunale e Responsabile del Servizio sociale.

 

  1. Pubblicità

Il presente avviso è pubblicato all’Albo Pretorio digitale del Comune e nella home page del sito istituzionale www.sandigliano.bi.it

 Informativa sul trattamento dei dati personali REG. UE N° 679/2016

Il Comune, in qualità di titolare del trattamento, tratterà i dati personali forniti per l'esecuzione dei propri compiti di interesse pubblico o comunque connessi all'esercizio dei propri pubblici poteri, ivi incluse le finalità di archiviazione, di ricerca storica e di analisi per scopi statistici.

Il trattamento potrà essere attuato mediante strumenti manuali, informatici e telematici idonei a memorizzare, gestire e trasmettere i dati personali e sarà svolto da personale e collaboratori del titolare opportunamente istruiti. Il conferimento dei dati è obbligatorio al fine di consentire l’esecuzione della procedura e l’espletamento del servizio.

I dati saranno trattati per tutto il tempo necessario alla conclusione del procedimento e allo svolgimento del servizio richiesto e saranno conservati in conformità alle norme sulla conservazione della documentazione amministrativa.

I dati potranno essere comunicati all’ente gestore dei servizi socio-assistenziali ma non saranno diffusi se non nei casi specificamente previsti dal diritto nazionale o dell'Unione europea.

Gli interessati hanno il diritto di chiedere al titolare del trattamento l'accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento che li riguarda o di opporsi al trattamento (artt. 15 e seguenti del RGPD).

Gli interessati, ricorrendone i presupposti, hanno, altresì, il diritto di proporre reclamo all’Autorità di controllo (Garante Privacy) secondo le procedure previste.

 

 


                                                                          

 


Area Tematica: