Comune di Sandigliano - Quietanza liberatoria

giovedì 23 novembre 2017    
---
 
Logo Comune
 
Quietanza liberatoria

Il Decreto Legge 70 del 13/05/2011 convertito nella Legge 12.07.2011 n. 106 (in vigore dal 13.07.2011) , ha inserito il comma 3-bis all'art. 8 della legge 15 dicembre 1990, n. 386, introducendo la possibilità anche per i funzionari del Comune di autenticare le firme sulle quietanze liberatorie.

La norma prevede che la prova dell'avvenuto pagamento dell'assegno emesso senza provvista (in pratica un assegno "scoperto", eventualmente anche protestato) debba essere fornita mediante QUIETANZA con firma autentica.

L'autenticazione della sottoscrizione della quietanza, in precedenza di competenza esclusiva dei notai, ora può essere effettuata anche dal funzionario incaricato dal Sindaco, ai sensi dell'art. 21 c. 2, del D.P.R. 445/2000.

L'autentica è soggetta all'imposta di bollo di euro 16,00 e del diritto di segreteria di euro 0,52 .

In questo Comune le autentiche sono effettuate presso lo sportello dell'ufficio anagrafe.

Il modello di quietanza, scaricabile da questa pagina, deve essere compilato in ogni sua parte e firmato davanti al funzionario dello sportello; è necessario un documento di identità valido del firmatario, una marca da bollo da €. 16,00 ed €.0,52 in contanti.

Scarica il modulo di quietanza liberatoria

 
 
Calendario